arton2937

Prestazioni sanitarie ed e-fattura

Con la risposta  ad  interpello  78/2019  l’Agenzia  conferma  due  principi:

  • nessuna prestazione sanitaria B2C può essere documentata da e-fattura;
  • le prestazioni sanitarie B2B  vanno documentate con fattura elettronica.

L’Agenzia, richiamando dettagliatamente le disposizioni vigenti, ha confermato che per il 2019:

  • le prestazioni sanitarie effettuate nei confronti di persone fisiche non vanno mai fatturate elettronicamente via Sdi, a prescindere dal soggetto (persona fisica, società) che le eroga e dall’invio, o meno, dei relativi dati al Sistema tessera sanitaria.

Questa interpretazione è l’unica rispettosa delle indicazioni del Garante della privacy nel provvedimento del 20 dicembre 2018 che impone: «In nessun caso sia emessa una fattura elettronica attraverso lo Sdi concernente l’erogazione di una prestazione sanitaria»;

Qualora il professionista o la struttura sanitaria si avvalgano di terzi, che non fatturino direttamente all’utente, tali soggetti (fermi eventuali esoneri specifici), devono documentare il servizio B2B a mezzo fattura elettronica via Sdi.

Posted in News Circolari e Pubblicazioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>