descrizione-generica-fattura

FATTURE CON DESCRIZIONI GENERICHE: DEDUZIONE DEI COSTI E DELL’IVA

In termini di deduzione dei costi e dell’IVA, a fronte di fatture riportanti descrizioni generiche, si segnala la recente posizione dalla suprema Corte nella sentenza n. 1468/2020 nella quale, in presenza di una descrizione generica indicata in fattura, la deduzione è subordinata al fatto che il contribuente sia in grado di esibire ulteriore documentazione comprovante la natura dei costi.

In altra occasione la Corte di Cassazione, sentenza n. 7878 del 20.04.2016 ha ritenuto indeducibili i costi riportati in una fattura, con descrizione generica riguardante determinati servizi, non indicante gli estremi del documento di trasporto riconducibile ai trasporti eseguiti, né il periodo a cui si riferiva la prestazione.

Quindi, in tema di deducibilità di costi risultanti da fatture generiche, l’onere della prova va posto a carico del contribuente.

Infatti, come già osservato in precedenza dalla Corte di cassazione (cfr. sentenza n. 13882/2018), “l’Amministrazione finanziaria non si può limitare all’esame della sola fattura, ma deve tener conto anche delle informazioni complementari fornite dal soggetto passivo, come emerge, dall’articolo 219 della direttiva 2006/112/CE, che assimila alla fattura tutti i documenti o messaggi che modificano e fanno riferimento in modo specifico e inequivocabile alla fattura iniziale. Incombe, tuttavia, su colui che chiede la detrazione dell’Iva l’onere di dimostrare di soddisfare le condizioni per fruirne e, per conseguenza, di fornire elementi e prove, anche integrativi e succedanei rispetto alle fatture, che l’amministrazione ritenga necessari per valutare se si debba riconoscere o no la detrazione richiesta (cfr. Corte giustizia UE, 15 settembre 2016, causa C-516/14, Barlis 06 – Investimentos Imobiliarios e Turisticos SA v Autoridade Tribudria e Aduaneira)”.

Si consiglia, quindi, di non accettare fatture di acquisto con descrizioni generiche, la fattura deve indicare, la natura, la qualità e la quantità della prestazione, qualora ciò non sia possibile è necessario acquisire e conservare idonea documentazione a supporto dell’operazione esposta in fattura.

Posted in News Circolari e Pubblicazioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>