manovra-2021

Altre novità a decorrere dal 2021

Cashback standard

Una volta chiusa la finestra dell’extra cashback di Natale il 31 dicembre, dal 1° gennaio partirà il cashback standard: sarà possibile ottenere il rimborso del 10% sull’importo degli acquisti che verranno effettuati con carte o app di pagamento (esclusi gli acquisti online). Ogni 6 mesi, con un minimo di 50 pagamenti, si otterrà il 10% dell’importo speso, fino a un massimo di 300 euro l’anno (max 15 euro a operazione). Potranno aggiudicarsi anche per il super cashback (da 1.500 euro a semestre) per i primi 100mila che hanno totalizzato il maggior numero di transazioni. I rimborsi attribuiti, inoltre, non concorrono a formare il reddito del percipiente per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono assoggettati ad alcun prelievo erariale

Decreto 156 del Mef del 24 novembre 2020.

Versamenti per i soggetti in crisi

Versamenti di dicembre sospesi (per contributi previdenziali e assistenziali, alle ritenute alla fonte, alle addizionali regionali e comunali e all’Iva), da effettuare entro il 16 marzo 2021 o a rate a partire dalla medesima data per i soggetti con fatturato non superiore a 50 milioni di euro nel 2019 e con un calo di almeno del 33% del fatturato nel mese di novembre 2020 rispetto allo stesso mese del 2019

Decreto Ristori (Dl 137/2020), articolo 13-quater

Sospensione versamenti

Versamenti di dicembre sospesi (per contributi previdenziali e assistenziali, alle ritenute alla fonte, alle addizionali regionali e comunali e all’Iva), da effettuare entro il 16 marzo 2021 o a rate a partire dalla medesima data, per: le attività sospese a seguito del Dpcm del 3 novembre 2020; oggetto di misure restrittive con sede nelle zone rosse; di ristorazione in zone arancioni o rosse; di tour operator, agenzie di viaggio e alberghi in zone rosse

Decreto Ristori (Dl 137/2020), articolo 13-quater

Più tempo per definizioni agevolate

Prorogato al 1° marzo 2021 il termine per il pagamento delle rate in scadenza nel 2020 relative ad alcuni istituti di pace fiscale, ovvero di definizioni agevolate e di saldo e stralcio dei debiti tributari

Decreto Ristori (Dl 137/2020), articolo 13-septies

Operazioni straordinarie

Imposte anticipate su perdite fiscali e eccedenze di Ace si trasformano in crediti di imposta con il pagamento di una commissione del 25 per cento. Per incentivare fusioni, scissioni o conferimenti d’azienda da deliberare nel 2021, è possibile per il soggetto risultante dall’operazione trasformare in credito d’imposta una quota di deferred tax asset – (Dta) riferite a perdite fiscali ed eccedenze Ace previo pagamento di una commissione. La novità si applica alle operazioni deliberate nel 2021

Legge di bilancio, comma 233

Credito d’imposta su vendite online

È riconosciuto per i periodi d’imposta dal 2021 al 2023 alle reti d’impresa agricole e agroalimentari il credito d’imposta per la realizzazione o l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate al commercio elettronico, in particolare alla vendita a distanza verso residenti fuori del territorio nazionale. Il credito d’imposta è pari al 40% delle spese per nuovi investimenti sostenuti e comunque non superiore a 50mila euro.

Legge di bilancio, comma 131

Agevolati i filtri per l’acqua potabile

Credito d’imposta per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio di acqua potabile per ridurre il consumo di contenitori di plastica. Il bonus è pari al 50% delle spese sostenute fino a mille euro per ciascuna unità immobiliare o esercizio commerciale e a 5mila euro per gli esercizi pubblici. Necessario un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate da adottare entro il 31 gennaio per stabilire i criteri e le modalità per usufruire del credito d’imposta.

Legge di bilancio, comma 1087 e seguenti

Bonus «rubinetti»

Previsto un “bonus idrico” di mille euro per ogni persona residente in Italia, da usare entro il 31 dicembre 2021, per interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e di apparecchi di rubinetteria sanitaria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua. Necessario un decreto attuativo entro il 2 marzo.

Legge di bilancio, comma 62

L’anticipazione del prezzo torna al 20%

Scade la misura che consente di elevare dal 20% al 30% l’anticipo del prezzo riconosciuto dagli enti appaltanti alle imprese.

Decreto Rilancio (Dl 34/2020), articolo 207

Affitti brevi e Airbnb

La cedolare secca del 21% per gli affitti brevi è riconosciuta solo in caso di destinazione alla locazione breve di non più di quattro appartamenti per ciascun periodo d’imposta. Negli altri casi è presunta la forma imprenditoriale (articolo 2082 del codice civile).

Legge di bilancio, comma 595

Contributo ai locatori

Per gli immobili nei Comuni ad alta tensione abitativa, che sono abitazioni principali dell’inquilino, è riconosciuto per il 2021 un contributo ai locatori che riducono il canone. Il contributo è pari al 50% dello “sconto” applicato, entro il limite annuo di 1.200 euro per locatore. Necessario un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate per dare corso all’applicazione del contributo.

Legge di bilancio, comma 381

Morosità incolpevoli

Il Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli, istituito presso il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, viene incrementato di 50 milioni di euro per il 2021.

Legge di bilancio, comma 733

Lotteria degli scontrini

I consumatori che effettuano acquisti di beni e di servizi presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi potranno partecipare alla cosiddetta Lotteria degli scontrini. Per partecipare si deve comunicare il codice lotteria individuato dal provvedimento dell’agenzia delle Dogane e dei Monopoli. I premi non sono tassati.

Dl Milleproroghe, articolo 3

Esenzione Cosap e Tosap

Esonerati dal pagamento Cosap e Tosap, per il periodo dal 1° gennaio 2021 al 31 marzo 2021, i ristoratori e gli ambulanti. Slitta al 31 marzo 2021 il termine per la presentazione delle domande di nuove concessioni o di ampliamento per l’occupazione di suolo pubblico.

Decreto Ristori (Dl 137/2020), articolo 9-ter, commi 2-8 

Detassazione contributi Covid

Detassati, ai fini dell’imposizione diretta e dell’Irap, gli aiuti Covid-19 disposti a partire dalla dichiarazione dello stato di emergenza sul territorio nazionale, a prescindere dal soggetto che li ha erogati e indipendentemente dalla modalità di fruizione e contabilizzazione.

Decreto Ristori (Dl 137/2020), articolo 10-bis

Sostituto per l’Euribor

Arriva il sostituto dell’Euribor, che sarà utilizzato nei casi in cui verrà a mancare il tasso interbancario impiegato, fra l’altro, per le rate dei mutui variabili. L’indicatore “paracadute” dovrà essere previsto in tutti i contratti di nuova stipula.

Credito di imposta per perdite Pir

È introdotto un credito di imposta fino al 20% delle somme investite nei Piani individuali di risparmio (Pir) a copertura delle eventuali perdite maturate nell’arco di almeno cinque anni. Il credito opera in relazione ai piani costituiti dal 1° gennaio 2021 per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2021.

Legge di bilancio, comma 219 e seguenti

Posted in News Circolari e Pubblicazioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>