Obbligo assunzione lavoratori categorie protette con 15 addetti

Dal 1° gennaio per i datori di lavoro con un numero di dipendenti compreso fra 15 e 35 (inizialmente previste dal Dlgs 151/2015 per il 1° gennaio 2017 e rinviate di un anno dal Dl 244/2016) sono tenuti a coprire obbligatoriamente la propria quota di riserva. In sostanza, scatta l’abrogazione dell’articolo 3, comma 2, della […]

More Info

Divieto di pagamento delle retribuzioni in denaro contante

Sarà in vigore dal 1° luglio 2018 l’obbligo per i datori di lavoro e committenti privati di provvedere al pagamento delle retribuzioni con modalità e forme che escludano l’uso del contante. Il comma 910 della legge 205/2017 disciplina le modalità di pagamento della retribuzione (nonché ogni anticipo di essa) spettante ai lavoratori da parte dei […]

More Info

NOVITA’ 2018

Contributi giovani: Coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali fino a 40 anni che si iscrivono nella previdenza agricola nel corso del 2018 usufruiscono di uno sgravio contributivo totale per i primi tre anni, della riduzione a due terzi per il quarto e della metà per il quinto. L’esonero non è cumulabile con altri esoneri o […]

More Info

BONUS ASSUNZIONI

Con la legge 205/2017 arriva l’agevolazione per tutti i datori di lavoro del settore privato per l’assunzione di under 35 con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti. L’agevolazione consiste nello sgravio contributivo (al 50%) per tre anni a partire dal 1° gennaio 2018 con il tetto massimo annuale di 3mila euro. La condizione principale […]

More Info

Carburante per autotrazione: deducibile il costo se effettuato con pagamenti elettronici

La legge di Bilancio 2018 prevede che se i contribuenti, professionisti ed imprese, intenderanno conservare i benefici fiscali delle deduzioni/detrazioni per l’acquisto di carburante per autotrazione dovranno effettuare il pagamento esclusivamente con carte di credito, bancomat o altri strumenti di pagamento in grado di assicurare la tracciabilità dell’operazione di rifornimento. Dovranno conseguentemente cambiare le abitudini, […]

More Info

Alternativa ai voucher: lavoro a chiamata o tempo parziale

Il perimetro ristretto dei nuovi voucher fa sì che spesso le esigenze di prestazioni brevi debbano essere coperte ricorrendo ad altre tipologie contrattuali. Considerate le regole che disciplinano il contratto regolato dai nuovi voucher, sarebbe opportuno che i committenti evitassero di ricorrere a questa formula quando le attività coinvolte siano del tutto prive del carattere […]

More Info

Ritenute, si avvicina il primo versamento

La manovrina di primavera (Dl 50/2017, articolo 4) obbliga gli intermediari immobiliari – anche non residenti in Italia e compresi i gestori di portali telematici – ad applicare una ritenuta del 21% nel momento in cui versano il denaro al locatore, se intervengono nel pagamento dei canoni o dei corrispettivi delle locazioni brevi. Categoria, quest’ultima, […]

More Info

REVISIONE STRAORDINARIA DELLE PARTECIPAZIONI – LE SOCIETA’ A CONTROLLO CONGIUNTO

Secondo  le linee di indirizzo elaborate dalla Corte dei Conti, le società a partecipazione indiretta (quotate e non quotate) sono oggetto di ricognizione solo se detenute dall’ente per il tramite di una società/organismo sottoposto a controllo da parte dello stesso. Sorge quindi il dubbio se siano soggette a revisione le partecipazioni indirette detenute tramite una […]

More Info

Consolidato Enti Locali – controllo congiunto quale tecnica di consolidamento?

Il 30 settembre scade il vero esordio del bilancio consolidato negli Enti Locali che riguarda tutti i Comuni sopra i 5mila abitanti e quindi quasi 2.500 enti. In sede di redazione alcuni Comuni hanno sollevato il dubbio circa quale tecnica di consolidamento adottare in caso di partecipazione in società a controllo congiunto. In effetti il […]

More Info

Nuovi voucher – sanzioni

Con la circolare 5/2017 l’Ispettorato nazionale del lavoro interviene sul regime sanzionatorio applicabile in caso  di violazioni delle regole sul nuovo lavoro occasionale. Il superamento del limite economico (2.500 euro) o comunque del limite di durata della prestazione (280 ore) nell’anno civile comporta la trasformazione in un rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato […]

More Info